Brioche filante con gocce di cioccolato, ricetta francese





Quando vedo le ricette di brioche francesi non so resistere, mi attirano tantissimo, già mi immagino la morbidezza e il profumo del burro.
Questa in particolare ha catturato la mia attenzione, l'ho travata su questo blog francese di cui ringrazio tantissimo l'autrice, perchè è di una bontà assurda!
Brioche profumatissima, mollica filante, sofficissima, e poi le gocce di cioccolato che la arricchiscono la rendono una di quelle preparazioni da fare e ripetere.
L'ho fatta ieri sera per provarla a colazione, e chiusa nei sacchetti per alimenti si è conservata perfettamente morbida. Ci è piaciuta così tanto, i bambini in particolare ne erano entusiasti, che l'ho rifatta stamattina, merita di stare sul blog.
L'unica modifica che ho apportato alla ricetta è che ho ridotto la quantità di lievito di birra. Si allungano di pochino i tempi di lievitazione ma la brioche ne guadagna. 
Consiglio questa ricetta, provatela e ne sarete conquistati.



Ricetta

320 g di farina 0 forte (io da 350 W, ma va bene una manitoba)
150 g di latte tiepido (a temperatura corporea, non caldo)
8-10 g di lievito di birra fresco(a seconda dei tempi che avete a disposizione, io ho provato con entrambe le quantità)
75 g di zucchero
5 g di sale
70 g di burro Lurpak a temperatura ambiente
1 uovo

Per la farcitura

100 g di gocce di cioccolato



Sciogliere nella ciotola della planetaria il lievito con il latte tiepido, 15 g di zucchero e 150 g di farina presi dal totale. Mescolare, coprire con pellicola, e fare riposare per 40 minuti se usate 8 g di lievito o 30 minuti se ne usate 10 g. Ora le temperature sono calde, in inverno fare i dovuti aggiustamenti.
Aggiungete la farina e lo zucchero rimanenti, l'uovo, e mischiate tutto con la foglia, aumentando un poco la velocità dopo che si sarà tutto ben amalgamato. In questo modo l'impasto si staccherà dalle pareti della ciotola e assorbirà meglio il burro, rimanendo omogeneo.
Rallentare la velocità e unire il burro tagliato a cubetti poco alla volta, facendolo assorbire prima di aggiungerne altro.
Aumentare la velocità e fare incordare, per ottenere un impasto liscio, omogeneo, e che si stacchi dalle pareti della planetaria. 
Cambiare gancio sostituendo l'uncino alla foglia, aggiungere il sale e fare amalgamare.



Formare una palla e mettere l'impasto coperto con pellicola a lievitare fino al raddopio (per 2 ore circa se si sono usati i 10 g di lievito, o per 2 ore e mezza - 3 se si sono usati gli 8 g).
Dividere l'impasto in 5 parti, ognuna del peso di 134 g circa, e formare delle sfere.
Prendere una sfera, appiattirla in un disco, cospargere con 20 g di gocce di cioccolato, e portare verso l'interno due lempi di impasto, facendoli toccare ma senza sovrapporli.
In questo modo si sarà formato una specie di rettangolo di impasto, che va arrotolato su se stesso.
Usare uno stampo da plumcake di 30 cm x 11 cm, foderarlo con carta forno bagnata e strizzata, e mettere all'interno il primo rotolino di impasto.
Procedere allo stesso modo con le altre 4 porzioni.
Queste dosi sono perfette per uno stampo di questa dimensione, contiene 5 rotolini.
Fare lievitare fino al raddoppio, che con il mio stampo è coinciso con il bordo.
Spennellare con latte, cospargere con gocce di cioccolato, e cuocere in forno caldo a 170° per 5 minuti, poi a 160° per circa 20-25 minuti.





124 commenti:

  1. Complimenti meravigliosa come tutto ciò che fai del resto!

    RispondiElimina
  2. Secondo te posso usare il lievito madre disidratato? In che quantità? E con che tempi di lievitazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considera che il lievito madre disidratato contiene di solito una parte di lievito di birra, quindi come tempi non credo cambi molto. Per le dosi dovresti leggere sulla confezione le dosi raccomandate.

      Elimina
    2. Carissima facci sapere!!

      Elimina
  3. Ricetta meravigliosa, riuscita alla perfezione!! Grazieeee ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono rimasta entusiasta anch'io, per me è diventata la ricetta preferita per la brioche.

      Elimina
  4. Appena fatta spettacolare.. Grazie

    RispondiElimina
  5. La sto preparando ora... vi faccio sapere ma, sono molto fiduciosaa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi è venuta
      😥😥😥

      Elimina
    2. Non so come concordare l'impasto...
      Poi mi hanno detto che la planetaria dove fare circa 90 giri al minuto... ci riproverò!

      Elimina
    3. Che problemi hai avuto? Non pensare ai giri dell'impastatrice. Sa hai difficoltà a incordare l'impasto forse l'hai scaldato troppo con la macchina. In questo caso è molto utile metterlo a riposo in frigo a raffreddare. Inoltre, io mi trovo molto bene a sbattere gli impasti sul piano di lavoro se ho difficoltà, in questo modo incordano sempre.

      Elimina
  6. uno spettacolo di impasto io ho diminuito ancora lievito e fatto passaggio in frigo x tutta la notte,i miei nipoti ne so o restati entusiasti set profssima doppia dose grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna! Si, la prossima volta anch'io faccio doppia dose, finisce subito e se ne vuole mangiare ancora.

      Elimina
    2. Ciao quando fai il passaggio in frigo ... l'impasto è in massa o già formato pronto per essere informato?

      Elimina
    3. Mi chiedevo la stessa cosa

      Elimina
    4. Ciao, nella ricetta io non faccio il passaggio in frigo. Se voleste farlo potete sia in massa, poi fate acclimatare, raddoppiare e formate, altra lievitazione, oppure dopo aver formato, ma si deve sempre aspettare il raddoppio.

      Elimina
  7. Io vorrei provarla con lievito madre oppure con li.co.Li, non adoro particolarmente il ldb

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci, sicuramente devi ricalibrare i liquidi e i tempi, ma verrà bene.

      Elimina
  8. Posso arrivare alla formatura dei cilindri e far lievitare la notte in frigo per poi cuocerli il giorno dopo?
    Grazie
    Ovviamente dopo averli riportati a ta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si,so che l'hanno fatto. Magari, per sicurezza diminuisci un po' il lievito.

      Elimina
  9. grande Chiara! brioche spettacolosa e di facile esecuzione alla portata di tutti complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Veramente facile, si prepara l'impasto molto velocemente.

      Elimina
  10. Ciao Chiara vorrei provarla con un mix panettone , quanti grammi mi cosigli ? grazie in anticipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia che tipo di farina panettone usi e che forza ha? Se è circa una 400w ti consiglio di mischiarla con un 20% di farina meno forte

      Elimina
    2. Scusami non sono stata chiara io il mix aromatico x panettoni

      Elimina
    3. Ah ok! Ma è un lix aromatico già pronto, in bustina, o un mix casalingo fatto ad esempio con miele, arancia candita e vaniglia? Nel primo caso sulla bustina dovresti trovare le dosi (non l'ho mai usato, non posso essere più precisa), nel secondo caso invece ti consiglio di partire da poco mezzo cucchiaio. Non troppo altrimenti ti ammorbidisce troppo l'impasto. Se vedi che invece assorbe bene aggiungine massimo un altro mezzo.

      Elimina
    4. Buongiorno Chiara ho visto ora la tua risposta, ho usato il mix casalingo ieri ho provato poi ti posto le foto sul gruppo di Oscar pagani grazie x il consiglio sempre gentilissima e presente <3 e complimenti x la ricetta bisogna farne dose doppia sparisce in un batter d'occhio <3

      Elimina
  11. Non riesco a capire ...formò dei dischetti metto le gocce di cioccolato ...e Poi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le gocce di cioccolato le spargi su tutto il cerchio poi pieghi i due lembi verso il centro. Così formi un rettangolino con le due estremità aperte. Arrotola da lì

      Elimina
  12. L'ho infornata proprio ora, spero che il risultato sia buono... Tante grazie per aver condiviso questa ricetta

    RispondiElimina
  13. Secondo te posso farla senza l'uovo? Con cosa potrei sostituirlo? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuliana l'uovo è un emulsionante, dona anche morbidezza. Puoi sostituirlo con la lecitina di soia, ma cerca le dosi indicate sulla confezione.

      Elimina
  14. Ciao al posto del burro con olio ha lo stesso risultato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Usa il 20% di olio in meno, sicuramente cambierà profumo, sapore e un pochino la consistenza.

      Elimina
  15. Posso farla con il lievito madre? Come varia la ricetta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ma è una ricetta che consiglio con il lievito di birra, secondo me rende meglio, e si conserva morbida anche il giorno dopo in un sacchetto di plastica per alimenti. Posso dirti che se usi il licoli puoi aggiungerne massimo il 20% e ricalibrare i liquidi.

      Elimina
    2. Ciao ho provato la ricetta ed è fantastica! Solo che il giorno dopo non mi rimane bello elastico e morbido come appena cotto.. l’ho lasciato raffreddare e poi l’ho messo sotto l’alzatina di vetro con il suo coperchio.. va messo subito nei sacchetti di plastica? Grazie

      Elimina
    3. Per i lievitati ti consiglio le buste di plastica per alimenti, quando si sono raffreddati. La campana di vetro è meglio per le torte da forno.

      Elimina
  16. Si possono farcire? In che modo? Grazie!

    RispondiElimina
  17. Ciao Complimenti chiara bellissime ti ho visto sulla pagina di Oscar..sicuramente seguirò i tuoi lavori...brava davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Suane! Se mi segui sulla pagina fb e instagram vedi subito le nuove ricette.

      Elimina
  18. Sto provando a farla in questo momento. La cuocerò nel fornetto Versilia. Secondo te se formo delle pallline anzichè dei rotolini ne pregiudico la consistenza ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, leggo ora. Secondo me il rotolino contribuisce a una particolare mollica, ma otterrai ottimi risultati anche con le sfere.

      Elimina
    2. Ciao! Ho fatto l'impasto proprio ieri ed è risultato davvero molto soffice ma dopo averlo mangiato rimane molto il sapore di lievito in bocca! Come mimetizzare il problema?
      Grazie di cuore!

      Elimina
    3. Ciao, se senti il sapore del lievito non è normale, non dovresti sentirlo neppure da impasto crudo. Quando si sente di solito è perché è stato infornato oltre lievitazione, doveva lievitare meno, o alla prima o alla seconda lievitazione ( a entrambe). Regolati con il raddoppio, magari facendo una foto del prima.a

      Elimina
    4. Rettifico, fra parentesi volevo scrivere "o a entrambe".

      Elimina
  19. Ciao, vorrei provare questa ricetta sembra veramente Buona! Al posto dello stampo da plumcake posso usare uno stampo tondo con il foro al centro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente, puoi usare lo stampo che vuoi se ci stanno le porzioni, altrimenti se avanza qualcosa puoi mettere l'impasto in più anche da solo.

      Elimina
    2. Grazie mille per la risposta. Ti farò sapere 😘

      Elimina
  20. Buongiorno Chiara,innanzitutto complimentissimi,per la ricetta e per il blog! Posso sapere se e come posso fare senza planetaria? Ho solo il bimby,ma ha solo le lame! Grazie mille Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie! So che col Bimby puoi usare la modalità spiga, gli ingredienti li aggiungi sempre nello stesso ordine.

      Elimina
    2. Perfetto....quindi vado senza paura!pensavo che con le lame nn si potesse fare! Grazie,faccio sapere!

      Elimina
  21. Eccezionale, è più che buono, sarà la nostra colazione domenicale. Dello stesso tipo di "pasta filante"hai la ricetta del Danubio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Non ho mai fatto il Danubio, però se diminuisci lo zucchero a 34 g puoi renderlo salato.

      Elimina
  22. Salve volevo chiederle quando tempo deve passare quando già ho fatto rotolini? Grazie per la risposta

    RispondiElimina
  23. Ciao Chiara...va bene lo stesso la farina di grano tenero tipo 00 W 350?

    RispondiElimina
  24. Provata e riprovata..Non arriva al giorno dopo..immensamente buona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ormai faccio doppia dose, ma anche quella dura poco.

      Elimina
  25. Che bella, vorrei provarla ma ho solo il lievito di birra secco... come doso le quantità?

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  27. Io per raggiungere la consistenza che consentiva all'impasto di staccarsi dalle pareti ho dovuto aggiungere altra farina sarà che ho usato un uovo un po' più grande dei soliti. Ora sta lievitando poi posterò le foto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MANITOBA come da ricetta. Non trovo modo di allegare immagini!?

      Elimina
  28. Ho fatto i rotolini con all'interno le ciokogocce....e ho messo a rilievitare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, la prossima volta se riesci usa un uovo medio e cerca di non aggiungere farina, puoi lavorare l'impasto sbattendolo sul piano di lavoro per renderlo omogeneo ed elastico.

      Elimina
    2. In planetaria era appiccicoso 😟

      Elimina
  29. Ma deve lievitare in frigo o a temperatura ambiente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A temperatura ambiente. In caso di riposo in frigo lo indico.

      Elimina
  30. Non capisco cosa sbaglio. Ho provato due volte ma la maledetta non lievita, e giuro che ho seguito dosi e procedimento alla lettera :( hai suggerimenti? Non mi è mai capitata una cosa così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Agnese che lievito usi? Per caso scaldi troppo il latte del lievitino? Usalo a 30°, se troppo caldo inattivi il lievito.

      Elimina
    2. Bingo, latte troppo caldo. Mi hai dato l'illuminazione. Oggi riprovo e vediamo come va. Grazie mille!

      Elimina
    3. Abbiamo scoperto! Poi dimmi come va.

      Elimina
  31. Grazie per aver condiviso questa buonissima ricetta! Viene perfetta . la prossima la proverò con il lievito madre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, l'hanno provata anche con pasta madre ed è piaciuta.

      Elimina
  32. Un pane dolce ottimo! La ricetta mi è riuscita bene, anche perché le tue spiegazioni sono molto dettagliate. Grazie. Nonostante sia soffice e gustosa, la consistenza nn si sfoglia come la tua. Vorrei caricare una foto su Pinterest x farti vedere ma nn so come si fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il segreto è, oltre ad aver ben impastato, far lievitare bene, né troppo poco né troppo.

      Elimina
  33. Eureka! Ci sono riuscita! Sì sfoglia! Meraviglia!

    RispondiElimina
  34. Se manca lievito di birra su può usare un lievito pane angeli normale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Davide, per i lievitati serve il lievito di birra, fresco o quello secco in bustine, che vende anche la pane angeli. Nel caso di lievito di birra secco usane 3 g. Invece non va bene il lievito per dolci, che vende anche la pane angeli.

      Elimina
  35. io l'ho mangiata a L'Aquila la fa una pasticceria si chiama SUISSE...

    RispondiElimina
  36. Ciao l’ho appena infornato,incrocio le dita...ma il forno ventilato o statico? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vanno bene entrambi. Io l'ho cotta con ventilato.

      Elimina
  37. Ciao scusa la domanda sciocca, io non ho la planetaria perciò come lavoro l'impasto? A mano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, puoi impastarla a mano, rispettando l'ordine di inserimento degli ingredienti. Quando hai amalgamato tutto sbatti l'impasto sul piano di lavoro, finché diventa liscio, omogeneo ed elaatico.

      Elimina
  38. Buonasera, vorrei sapere se fosse possibile formare delle treccine, congelarle, scongelarle la sera prima di cuocere, lasciarle lievitare la notte e cuocere al mattino?
    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, non l'ho mai fatto con questo impasto ma sicuramente si. Per il tempo necessario dipende anche dalla temperatura a cui le fai lievitare.

      Elimina
  39. Buongiorno. Ormai è la mia brioche preferita! Volendo sostituire il cioccolato con albicocche secche e dadini di pasta di mandorle conviene inserirle sempre nello stesso modo? O per avere una migliore distribuzione conviene inserirle prima della 1* lievitazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è buonissima! Inseriscili a impasto incordato e finito, amalgamati delicatamente e non impastare troppo.

      Elimina
  40. Hola, soy de mexico y la traduccion al español no esta muy clara y no la entiendo muy bien... seria muy amable si se pudiera, la explicara en español.... me parece una exelente y deliciosa receta....por su atencion mil gracias y bendiciones! !!

    RispondiElimina
  41. Hola de nuevo.... podria traducir al español su deliciosa receta... por favor y muchas gracias. ... bendiciones

    RispondiElimina
  42. Sono totalmente nuova in termini di cucina dei lievitati.. e la mia domanda e’: se intendo preparare l’impasto Nel pomeriggio e cuocerlo al mattino per la colazione, si può fare? E poi: in caso volessi regalare questo pane dolce, entro quanti giorni andrebbe consumato dalla cottura? Sono felicissima di aver trovato il tuo blog è non vedo l’ora di iniziare a sperimentare !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie! Puoi allungare la preparazione mettendo l'impasto in frigo dopo circa 30 minuti in cui l'hai fatto stare a temperatura ambiente, ma poi devi tirarlo fuori dal frigo, farlo acclimatare 1 ora circa, formarmi e farlo lievitare. È una brioche che si mantiene morbida se chiusa in una busta di plastica anche per due o tre giorni, ti consiglio di cuocerla la sera e mangiarla al mattino.

      Elimina
  43. Impasto meraviglioso con lo stesso ho fatto anche le ciambelle fritte stupende

    RispondiElimina
  44. Fatta ieri. Venuta buona e morbida, ma non sono riuscita a farla venire superfilante come la tua. Ho seguito passo passo la ricetta, con L'unica differenza che ho usato il burro normale invece di quello salato. Può essere quello il motivo? O forse ci voleva più lievitazione? Comunque da rifare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      il burro non ha influito in quello. Per farla venire con una mollica leggera e filante devi incordarla bene quando impasti e far fare una giusta prima e seconda lievitazione.

      Elimina
  45. Salve. È meravigliosa questa brioche,anche io la sto facendo ed ora è nel forno. Ho seguito la ricetta passo dopo passo,più tardi vi saprò dire come è venuta

    RispondiElimina
  46. Ottima sono soddisfatta..da rifare

    RispondiElimina